ricarica calibro 9x21Alcuni appassionati sportivi ricaricano le loro calibro 9×21 usate in ottone proprio come fanno molti cacciatori con quelle in cartone o plastica. Usando una pressa e un set di calibratori chiamati Dies si può riportare il diametro del bossolo alle dimensioni originali, comprimere, decomprimere e ricaricare il bossolo con polvere da sparo classificata in Italia I categoria, e assemblare un nuovo proiettile; questo procedimento, riduce i costi sino alla metà rispetto al prezzo di una cartuccia nuova. Consente anche di utilizzare palle di peso e tipo differente, così come consente di variare la carica modificando la potenza e la precisione di fuoco.

L’ATTIVITA’ DI RICARICA DELLE MUNIZIONI METALLICHE E’ DEL TUTTO LECITA E NON SOGGETTA A QUALSIASI TIPO DI RESTRIZIONE O LIMITAZIONE LEGALE!!

L’attrezzatura per la ricarica calibro 9×21 prevede una serie di attrezzi base che dovranno essere sempre presenti in officina:

  1. una pressa per la lavorazione dei bossoli sparati, preferibilmente di tipo in lega di ghisa robusta e adatta a tutte le esigenze, tornerà spesso comoda anche quando avremo a disposizione l’ultimo ritrovato della tecnica di ricarica. Sceglietela di tipo ad “O”, tra le più resistenti
  2. una bilancia di precisione, di quelle a bascula (quelle usate dai cacciatori per canna liscia non vanno bene)
  3. un dosatore per polvere da sparo, di tipo a tamburo rotante in lega metallica
  4. uno o più “DIE” che servono alla calibratura e preparazione della munizione ricaricata
  5. un innescatore manuale
  6. un martello cinetico

Categories: PRIMI PASSI

Leave a Reply



+ 7 = 9